Chi mi conosce bene sa che dico sempre solo la metà di quello che vorrei dire e solo la metà della metà risulta comprensibile. Il che, lo ammetto, è una valutazione generosa delle mie capacità comunicative.

lunedì, giugno 25

Questo week end io e Marco non ci siamo visti. Dovevamo andare con amici a Roma, ma all’ultimo io sono stato costretto a tornare a casa di mia madre. Mi è mancato tanto. Forse devo prenderne atto. Ne sono dipendente. Ormai anche i più semplici piaceri della vita, quelli che ho praticato per anni in solitaria, non mi danno più alcuna soddisfazione se fatti da solo. Anche la triade “sesso*-cibo-sonno” non ha lo stesso sapore. Anche il più semplice “sonno” è poco gratificante se non hai uno che ti sbava vicino o un ginocchio che ti preme sulla sciatica. Non fate quelle facce, gusti son gusti!

E mi ha preso quella strana malinconia, quel sottile nervosismo sottopelle, quella inquietudine che sale. In una parola nostalgia. ("Nostalgia”: stato psicologico di tristezza e di rimpianto per la lontananza da persone o luoghi cari o per un evento collocato nel passato che si vorrebbe rivivere.) E io che pensavo che fossero storie inventate, leggende metropolitane. Mi sembrava potesse essere un sentimento solo per le lettrici di “Cioè” che chiedono all’esperto se limonando si può rimanere incinte o se esiste, appunto, qualche rimedio alle pene d’amore.

*per “sesso” si intende autoerotismo.

Etichette:

8 Comments:

Blogger c_trullo said...

No no no, non si chiama nostalgia (tantomeno canaglia) quella roba la che hai descritto. Molto più banalmente si chiama amore... Un sentimento che nonostante tutto ha un nome semplice e molto pronunciato (a volte a sproposito) ma che tanti stentano a riconoscere come tale. Ora, credo che ti sia consapevole di amare il tuo uomo, ma forse hai il pudore di dirlo a noi qui su un post, temi di trasformarti in una uncle invece che una sister... Però, che bella cosa l'amore...

7:31 PM

 
Blogger pagur said...

"Cioè" è una vera guida per la vita, altroché. Per esempio, l'amore è fatto anche da tante altre cose, io, modestamente, le ho imparate qui:

http://girlpowervscioe.blogspot.com/

11:27 PM

 
Blogger coniglio_mannaro said...

Ho letto il tuo post Matteo e mi sono trovato a ripensare alle mie storie avute e mi sono reso conto, con rammarico che quello di cui parli tu io fino ad ora non l'ho mai provato per nessuno.
Un po' ti invidio.
Ma forse c'è ancora tempo per recuperare...in fin dei conti domani è un altro giorno!

9:28 AM

 
Anonymous Anonimo said...

Che carino che sei stato in questo post, sei proprio innamorato e il tuo amico Citrullo ha azzeccato in pieno la diagnosi: Amore. L'unica medicina possibile a questa "malattia" è l'Amore, non hai altre alternative che farti travolgere.... ed assumere tanta medicina. Giò

12:15 PM

 
Anonymous Anonimo said...

Caro Mat...che dire...innanzi tutto ho provato a scrivere ieri un commento ma a quanto pare non sono riuscitio a pubblicarlo...ci riprovo ora per dirti che ho voglia di parlare , anzi ne ho bisogno, per sapere come fare, per capire, per imparare.Capita che il tuo post sulla nostalgia per Marco...io la conosca benissimo...in questo siamo piu'che simili...concordo e' Amore...ma sento che per entrambi e' dipendenza d'amore...Immagino di parlare con te spesso ma ci vedo sempre Marco e Roberto...al nostro fianco...Bisogna che sia una situazione del genere...per i discorsi che affronteremo. P.S. Pure io chiedo a Roberto....mentre Alberto lo faceva automaticamente, di appoggiare la gamba sopra me...altrimenti non dormo...Un ABBRACCIO ...con il cuore. Wozzeck di splinder :-)

12:27 PM

 
Blogger Alec said...

Sei l'unico che riesce a far diventare anche una semplice pippa una romantica denuncia di nostalgia! Beh... a me piace la sister innamorata!
Io, a differenza di molti dei tuoi lettori, l'ho vista diverse vlte nell'esercizio delle sue funizioni. Quando incontra la sister in low Marco, è tutto un abbracciarsi, una carezza, una moina. Che se per caso sei single (non è il caso di nessuno degli eventuali presenti, appunto!) ti viene voglia di farti uno shot drink di acido muriatico!
Ribadisco: a me piace la sister cotta marcia! (sempre stata abbastanza marcia, cotta un po' meno ^_^)

2:23 PM

 
Blogger coniglio_mannaro said...

Mmmmmm...scusate maaaa, io degli ultimi due post non ciò capito un emerita ceppa... :0)

5:49 PM

 
Blogger coniglio_mannaro said...

A no, scusate forse quello di alec ora lo capito! Mamma quanto sono rincoglionito, speriamo sia solo per il caldo....

5:55 PM

 

Posta un commento

<< Home