Chi mi conosce bene sa che dico sempre solo la metà di quello che vorrei dire e solo la metà della metà risulta comprensibile. Il che, lo ammetto, è una valutazione generosa delle mie capacità comunicative.

mercoledì, luglio 5

Sono nervoso stamattina. Sono nervoso perché non ho dormito. Non ho dormito perché c’è stato un casino infernale sotto la mia finestra fino alle 4! C’è stato casino perché l’Italia ieri sera ha vinto le semifinali ai mondiali di calcio. Mi sembra di essere Branduardi quando cantava la filastrocca “Se prendi un seme….”! In realtà stò cercando di smontare un meccanismo, una fobia collettiva, una febbre contagiosa che proprio non capisco e quindi non riesco a condividere!
Più l’entusiasmo collettivo, più la cosa mi indispone perché non so condividerlo.
Stamattina, dopo le misere tre ore di sonno e silenzio, accendo il cellulare e i primi 2 sms che trovo sono:
“Madonna indosserà anche quest’anno la maglia della nazionale come fece nel Blonde Ambition con la maglia di Baggio? Che mix!”
“Andiamo a Berlino a vedere la partita in città? Partiamo venerdì”
Bastaaaaa!
Alcune considerazioni:
- Durante i mondiali molta gente esulta per il goal fatto da un giocatore. Lo stesso giocatore che è stato insultato durante il campionato durante il derby perché giocava nella squadra rivale.
- Non capisco proprio il loro modo di festeggiare: ricreare l’ingorgo delle ore di punta, con la sola differenza che ci sono le bandiere.
- Questa nazionale è guidata da LIPPI sotto accusa per i suoi rapporti con Moggi e la Gea. Francamente provo imbarazzo più che senso patriottico.
- Insomma, mi è difficile sentire questa squadra come "nostra" e riconoscermi nei suoi "valori", qualora ce ne siano.
- Posso pensare forse di essere davvero rappresentato da questi 23 "fighetti" che pensano solo ad uscire con veline, a fare i prepotenti, a piagnucolare (o a buttarsi dal tetto…ahhh ahhhh!) quando vengono appena appena sfiorati e son buoni solo per le pubblicità?
- Anche se ieri sera hanno vinto non riesco a rimuovere scandali tipo: passaporti falsi, doping, calcioscommesse, arbitri corrotti e partite truccate permettono solo a due squadre di vincere tutto sempre e di avere diritti televisivi??

Insomma a ridateceeeee er curlinggggggg!

4 Comments:

Blogger Plasterblaster said...

Per una volta dopo anni, vedo gli italiani TUTTI TRANNE TE E ME che mi sono goduta lo spettacolo dalla finestra, festeggiare per un motivo. Futile, banale e pieno di magagne, come fai notare; ma noi privi di un vero orgoglio nazionale, privi di coesione ed educazione civica, in preda ad un'aggressività diffusa che ci fa litigare furiosamente in strada per delle cazzate, finalmente insieme per un sacrosanto motivo futile a festeggiare perchè uniti dalla gioia di essere (per poche ore ahimé) italiani. A me, che ho sempre meno fiducia nel mio Paese, ha fatto bene.

10:47 AM

 
Blogger c_trullo said...

sottoscrivo. sono rinasto anche io a casa e non sono sceso in piazza però la partita di ieri mi ha galvanizzato. non è però per questo che sono orgoglioso di essere italiano, però aiuta...

11:39 PM

 
Blogger michelefoto said...

mat mio,è per questo che ti amo... scrivi quello che io penso,che posso far passare per mio e difendermi da tutti gli idioti che non comprendono e rispettano la mia assoluta avversione al calcio ed al senso di patria!!!
maic

6:58 PM

 
Blogger Limbozero said...

come non essere assolutamente d'accordo con te.Spero che la piantino presto e ritorni il funerale non appena ci saranno le prime condanne definitive a tutta questa pagliacciata del calcio! Allora e solo allora sara' festa per me :)

8:58 PM

 

Posta un commento

<< Home