Chi mi conosce bene sa che dico sempre solo la metà di quello che vorrei dire e solo la metà della metà risulta comprensibile. Il che, lo ammetto, è una valutazione generosa delle mie capacità comunicative.

mercoledì, gennaio 9

Come vi ho detto non mi va di parlare della mia vita privata. Quindi parliamo di attualità.
Parliamo di come, a partire dalla proposta di Ferrara sulla moratoria sull’aborto, i cattolici stiano cercando di mettere mano alla legge 194. Lo farò riportandovi alcuni stralci del discorso che avrebbe fatto DANIELE LUTTAZZI nella puntata di DECAMERON dedicata alla religione, se non fosse stato censurato.

1)
La Chiesa si batte contro l’aborto perché vuole difendere la vita umana.
Luttazzi dice: “La Chiesa nega il battesimo ai feti abortiti in modo spontaneo. Nella prassi, cioè, nenache la Chiesa non considera il feto una persona finchè non nasce vivo. ....Qualche anno fa, una commissione teologica internazionale guidata da Ratzinger si riunì per rispondere alla domanda: "Dove vanno le anime dei bambini morti senza battesimo?” Questi temi mi affascinano. In auto ascolto sempre Radio Maria. Anche perché è inevitabile: accendi la radio, c’è Radio Maria. ..."Dove vanno le anime dei bambini morti senza battesimo?" Io avrei voluto essere in quella commissione di Ratzinger. Come fai a dare a una risposta? È come chiedere "Dove vanno le anime dei Klingon dopo morti?" Da nessuna parte, dato che i Klingon sono un FRUTTO DELLA FANTASIA UMANA.”

2)
La Chiesa però oltre all’aborto, non tollera nemmeno la possibilità di anticoncezionali preventivi, come il preservativo.
Luttazzi dice: “Milioni di persone muoiono in Africa di AIDS anche perché la Chiesa condanna l’uso del preservativo. Il preservativo, a quanto pare, è contro gli insegnamenti di Cristo. Anche se Cristo non ne ha mai parlato... Qualche mese fa il papa ha chiesto a una commissione vaticana un dossier sull’uso del preservativo come protezione dalle malattie. Oh, proprio adesso che mi ero abituato alla castità.”

3)
La Chiesa dovrebbe parlare solo ai suoi fedeli, e non impicciarsi delle legge dello Stato laico (?) italiano che sono emanate anche per chi (come me) cattolico non è! Insomma dovrebbe dire “ai suoi”: non abortire! Non cercare di farlo diventare un reato per me! Dovrebbe dire ai suoi: non sposare uno del tuo stesso sesso. Non fare in modo che io non lo possa fare.
Luttazzi dice: “La separazione tra Stato e Chiesa, cioè fra reato e peccato, la indicò Gesù, quando disse: “Date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio”. Ne deduco che, se il papa è cattolico, Cristo non lo era.”

4)
Per me la Chiesa ha perso il contatto vero con la realtà sociale.
Luttazzi dice. “Quello della Chiesa è pensiero magico. Nell’udienza di mercoledì, il papa ha esortato gli esorcisti a continuare il buon lavoro. Parole di incoraggiamento anche ai cacciatori di vampiri.
… D’altra parte è noto che la Chiesa è lenta ad abbracciare la modernità. Fino a poco tempo fa, la loro idea di portatile era un chierichetto.”

5)
La Chiesa, come sempre, cerca di far leva sul senso di colpa.
Luttazzi dice: “Avete letto l’ultima enciclica di Papa Ratzi? E chi non l’ha letta? È così amena! È più divertente di un barile pieno di anguille. Si intitola «Spe salvi», salvi nella speranza. Un testo sulla superiorità della fede cristiana, che esalta la sofferenza, perché avvicina alle sofferenze di Cristo. Cristo è morto in croce per i nostri peccati! Uuh, ma così ci fa sentire troppo in colpa! Non poteva solo lussarsi un’anca, per i nostri peccati?”

6)
Ovviamente non poteva mancare il riferimento alla famiglia, e al “pericolo” delle unioni omosessuali.
Luttazzi dice: “In realtà, lo sappiamo, il motivo vero è che la Chiesa teme le unioni omosessuali. Ma se è un tema così importante, com’è che Gesù non dice una parola in proposito? Gesù non dice una parola su questo, ma tante sulla tolleranza, l’accettazione, il non giudicare, il frequentare i reietti e gli ultimi. La Bibbia dice: “Non guardare la pagliuzza nell’occhio del tuo vicino, ma la trave nel tuo occhio”. Al che i gruppi gay hanno replicato: se la trave te la metti nell’occhio, lo stai facendo in modo sbagliato”.

Etichette:

4 Comments:

Anonymous misstake said...

ti sbagli!! qui tutti si legge x sapere della tua vita privata!! :))

9:50 AM

 
Anonymous Anonimo said...

ho registrato in dvd le puntate di luttazzi!! interessa??? :)

alterego vincenzo

9:12 AM

 
Blogger pagur said...

Parole sante

11:38 AM

 
Anonymous Anonimo said...

Perche non:)

12:34 PM

 

Posta un commento

<< Home